allevamento gatti siberiani izsibir.ch


Vai ai contenuti

La storia

Il Siberiano

Il Siberiano appartiene ad una razza naturale, originario della Siberia. Sembra sia nato dall'incrocio tra il gatto selvatico che viveva sui Monti Urali e nell' Altopiano Siberiano con i gatti domestici al seguito dei coloni e dei commercianti alla conquista della Siberia intorno all'anno 1000.
Dovendosi adattare a condizioni climatiche estreme ha sviluppato delle caratteristiche quali un corpo di taglia grande, la cute spessa, un pelo lungo e grasso ed idrorepellente che lo proteggono dalla neve, dall'acqua, dal freddo, e piedi protetti da molto pelo.
Le prime notizie riguardanti la sua storia si hanno nel 1895, quando una rivista tedesca la
"Illustrierte Zeitung" parla di un Siberian Cat visto allo zoo di Dresda.
Nel 1925 la rivista naturalistica
"Brehms Tierleben" cita un gatto grosso,di colore rosso con il pelo semilungo di nome Tobolsker proveniente dalla Siberia.
La storia pi¨ recente ci porta verso la fine degli anni '80 quando a San Pietroburgo (ex Leningrado) il club "
Kotofei" stila il primo standard di razza prendendo come modello Roman, uno dei primi gatti che fond˛ la razza. Altri gatti famosi che aiutarono a fissarne meglio lo standard e che si trovano in molti pedigree sono Mars, Max e Arsenij tra i maschi e Roma, Gladys e Pyshka nelle femmine, quest'ultima nata nel 1988 e che divenne poi uno dei primi gatti siberiani a fregiarsi del titolo di Campione del Mondo.
In Europa furono i coniugi tedeschi
Hans e Betty Schultz nel 1989 a importarne i primi esemplari, fondando l'allevamento "Newskij's", dal quale partirono varie linee di fama mondiale.
In Italia nel 1991 nasce l'allevamento
"Taiga" , di Mauro Ferrero e Maria Luisa Mosso, i quali con Vladimir, Larissa, Quendolina Romanova e Georgey Amursky , ci hanno permesso di conoscere questa splendida razza.

Attualmente la razza siberiana Ŕ riconosciuta da tutte le grandi federazioni feline internazionali, dai club russi e da club indipendenti.


Their history

Sibrians are a natural breed that comes from Siberia.
The first one probably originated from the mating of a wild cat living on the Ural Mountains and the Siberian upland with a domestic cat belonging to the settlers and traders who came to Siberia about the year 1000 AD.
These new cats had to adapt themselves to the exterme weather conditions. Therefore, they devloped a bigger size, thick skin, long fat water-repellent hair, which protected them from the water and the cold; besides, their feet were covered with thick fur.
People first read the history of this new race in 1895, when the German magazine
"Illustrierte Zeitung" reported of a Siberian cat living at Dresden Zoo.
Later on, in 1925, the natural science magazine
"Brehms Tierleben" also talked about a big red semi-longed hair cat called Tobolsker coming from Siberia.
Most recent history began in the late 1980s when the club
"Kotofei" in St.Petersburg (former Leningrad) fixed the first standard features of this breed by describing Roman, one of the first know Siberian cats.
Other famous Siberian, present in the most pedigrees, helped setting the standard: Mars, Max and Arsenij can be found among the male; Roma, Gladys and Pyshka among the female. Pyshka was born in 1988 and became one of the first World Champion Siberian.
Hans and Betty Schultz were the first Europeans to introduce this race in our continent. They founded "Newskij's" cattery, from which left several well-know cats, thus starting various world famous breeding lines.
In 1991 in Italy,
Mauro Ferrero and Maria Luisa Mosso founded "Taiga" cattery; their cats Vladimir, Larissa, Quendolina Romanova and Georgey Amursky, helped us know more about this wonderful breed.
Nowdays, the Siberians breed is recognized by both all the most importand international cat federation and the Russiancat lubs, as well as indipendent clubs.











Menu di sezione:


, copyright by Alfio Angeloni | info@izsibir.ch

Torna ai contenuti | Torna al menu